sabato 10 marzo 2018
MOSAICI MUSICALI - DANIELE DI BONAVENTURA
Marche inVita - Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma.
  • Servigliano Casa della Memoria
    Mappa
  • 15:30
  • Ingresso libero, prenotazione obbligatoria al 338.4321643
  • Musica
  • VISITA GUIDATA Casa della Memoria

    Via E. Fermi, 36 – SERVIGLIANO

    a seguire

    PERFORMANCE MUSICALE di

    DANIELE DI BONAVENTURA (Bandoneon)

    INGRESSO LIBERO

    PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al 338.4321643

    "Mosaici Musicali" è un progetto realizzato nell'ambito di Marche inVita - Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma.

    In concomitanza con l'anno europeo del patrimonio culturale, il progetto vuole essere un modo per coinvolgere il pubblico alla scoperta del proprio patrimonio culturale attraverso delle performance musicali nei musei del cratere sismico, precedute da una visita guidata.

    Le iniziative di Mosaici Musicali sono a INGRESSO GRATUITO e, per il numero limitato di posti, necessitano di prenotazione telefonica (cell. 338.4321643).

    "MOSAICI MUSICALI" è un progetto a cura di Eventi/TAM Tutta un'Altra Musica. Sostenuto dal MIBACT e REGIONE MARCHE, fa parte di "MARCHE INVITA. LO SPETTACOLO DAL VIVO PER LA RINASCITA DAL SISMA". In collaborazione con Marca Fermana, i Comuni di: Amandola, Belmonte, Comunanza, Macerata, Monte Vidon Corrado, Servigliano e gli ISC di Amandola, Comunanza, Macerata, Montegiorgio e Falerone.


    Casa della memoria. La dimensione internazionale della "Casa della memoria" è dovuta all'enorme numero di persone che sono transitate per il Campo di Servigliano. Il Campo era stato costruito all?inizio del Novecento per accogliere circa 10.000 prigionieri; dimezzato sotto il fascismo, venne utilizzato per contenere fino a 5.000 prigionieri nella Seconda Guerra Mondiale; infine, divenne centro di raccolta per i profughi. Per rivivere e ricordare gli orrori di quegli anni, il Centro mette a disposizione di giovani, studiosi e di quanti hanno vissuto quei giorni bui, un ricco archivio storico, nonchè materiali didattici e scientifici che illustrano le vite di chi sostò e transitò per questi luoghi.

    Daniele di Bonaventura. Compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato sin dall'inizio un forte interesse per la musica improvvisata, pur avendo una formazione musicale di estrazione classica (diploma in Composizione), iniziata a soli 8 anni, con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d'orchestra. Il suo repertorio spazia dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro, del cinema e della danza. Ha collaborato con i più grandi nomi del panorama internazionale e calcato i palcoscenici di tutto il mondo. Nel dicembre scorso è stato protagonista, insieme al trombettista Paolo Fresu e l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, del concerto di Natale andato in onda su RAI 1 e trasmesso dalla Basilica Superiore di San Francesco di Assisi.