A come Srebrenica a Basilea

Manuela_piludu3

Il monologo teatrale "A come Srebrenica" di e con Roberta Biagiarelli verrà rappresentato sabato 13 settembre a Basilea, nella Svizzera di lingua tedesca. Occasione dello spettacolo è l'invito che Roberta Biagiarelli ha ricevuto da una comunità di italiani presente in città e sensibile al tema trattato: la guerra nella ex Jugoslavia, che dal 1992 al 1995 colpì anche anche la piccola città bosniaca di Srebrenica, che per tre anni rimase sotto l'assedio delle truppe nazionaliste serbe guidate dal generale Ratko Mladic. L'assedio terminò l'11 luglio del 1995, con l'occupazione di Srebrenica e l'inizio di un genocidio in cui furono sterminati quasi 9.000 civili. A come Srebrenica 13 settembre 2014 - ore 19:30 Basilea Parrocchia San Pio X Sala-teatro G.B. Scalabrini Rümelinbachweg 14 NFORMAZIONI: Uff. Parrocchiale: Rümelinbachweg 14 Tel: 061.2720709 Email: san.piox@rkk-bs.ch san.piox@rkk-bs.ch Umberto Battino: 0041.786762441; e-mail: umberto.battino@unibas.ch Roberta Biagiarelli è stata anche intervistata dalla RSI - Radio Svizzera Italiana - 9 agosto 2014, Rete Due al programma di Gigi Donelli "Tutto scorre", nella puntata Srebrenica, la speranza all’ombra del dolore: qui il podcast - 4 settembre 2014, Rete Uno al programma di Maria Pia Belloni "La Misura del mondo", nella puntata Balcani: qui il podcast Intorno al 9 luglio 1995 l'armata serbo-bosniaca attacca la zona protetta di Srebrenica e il territorio circostante. L'offensiva si protrae fino all'11 luglio 1995, giorno in cui le unità serbo-bosniache entrano in Srebrenica. Seguono stupri, mutilazioni, esecuzioni di civili, sepolture di vivi. Ma il massacro di 9.000 civili è solo l'epilogo di una storia iniziata tre anni prima, una storia di Assedio. A come Srebrenica di Giovanna Giovannozzi, Roberta Biagiarelli, Simona Gonella con Roberta Biagiarelli regia di Simona Gonella consulenza Luca Rastello produzione Babelia&C - Progetti Culturali www.babelia.org (nella foto Roberta Biagiarelli in "A come Srebrenica", di Manuela Piludu)

comments powered by Disqus