Una grande Stagione al Teatro delle Muse - Eventi internazionali esclusivi e grandi classici con nomi di spicco

Mtstagione21-22_1500

Marche Teatro propone ad Ancona al Teatro delle Muse una grande Stagione ancora più ricca ed articolata delle precedenti. 17 titoli per 54 repliche da ottobre 21 a giugno 22 tra spettacoli internazionali, grandi classici, interpreti di spicco, prosa, danza ed eventi esclusivi.

La Stagione è sostenuta da Comune di Ancona/Assessorato alla Cultura, Regione Marche/Assessorato alla Cultura, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Camera di Commercio delle Marche in collaborazione con lo sponsor TreValli.

Date le vigenti norme per il contenimento ed il contrasto alla diffusione del virus SARS-CoV-2, è prevista una capienza ridotta della sala delle Muse. I posti distanziati sono vendibili singolarmente e a coppie per i conviventi.

Il nuovo cartellone al Teatro delle Muse si apre dal 28 al 31 ottobre con un grande classico in prima regionale: La bottega del caffè di Carlo Goldoni con Michele Placido, prosegue dal 4 al 7 novembre con Casa di bambola di Ibsen regia di Filippo Dini.

Il 10 e 11 novembre torna l’acclamato coreografo israeliano Hofesh Schecther con lo spettacolo che lo ha reso celebre: Political mother unplugged che Marche Teatro presenta in esclusiva regionale.

Dal 18 al 21 novembre Carlo Cecchi presenta due esilaranti atti unici di Eduardo De Filippo Dolore sotto chiave – Sik Sik L’artefice magico produzione di Marche Teatro, Teatro di Roma, Elledieffe.
Dal 2 al 5 dicembre Elio interpreta Giorgio Gaber ne Il Grigio; l’11 e il 12 dicembre è la volta, in prima ed esclusiva nazionale, di The Little Prince_Il Piccolo Principe nella versione danzata e recitata del coreografo e regista Luca Silvestrini; dal 16 al 19 dicembre Rocco Papaleo è Peachum nella rivisitazione firmata da Fausto Paravidino de L’opera da tre soldi di Bertold Brecht; il 22 e 23 gennaio un altro evento internazionale assolutamente da non perdere con la celebrata compagnia Peeping Tom che presenta, in esclusiva regionale, tra teatro e danza, Kind.

Dal 3 al 6 febbraio è la volta di un testo del più amato tra gli scrittori italiani: Andrea Camilleri ne La concessione del telefono regia di Giuseppe di Pasquale con protagonista Alessio Vassallo; dal 17 al 20 febbraio torna Claudio Bisio ne La mia vita raccontata male di Francesco Piccolo regia di Giorgio Gallione.

Il 23 febbraio, come data fuori abbonamento, salirà sul palco delle Muse la Compagnia Hervé Koubi con lo spettacolo di danza Le Nuits Barbares o les premiers matins du monde.

Il 10 e 11 marzo nuovo, esclusivo, appuntamento internazionale con l’imprevedibile e sorprendente Elenit, varietà comico e surreale dell’artista greco Euripides Laskaridis.

Dal 17 al 20 marzo la stagione prosegue con la produzione italiana di un grande successo del West End londinese: Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Simon Stephens dal romanzo di Mark Haddon regia di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani.

Dal 31 marzo al 3 aprile in prima assoluta andrà in scena il nuovo spettacolo di Arturo Cirillo: Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, produzione Marche Teatro.

Dal 7 al 10 aprile è in programma La Classe di Vincenzo Manna con Claudio Casadio.

Il 22 e 23 aprile, in esclusiva regionale, debutterà Bros, nuova produzione firmata da uno degli artisti italiani maggiormente riconosciuti a livello internazionale: Romeo Castellucci.

La stagione chiude con uno spettacolo in esclusiva regionale: The sheep song della compagnia belga Fc Bergman - Toneelhuis. Lo spettacolo in programma il 23 e 24 giugno chiuderà, al Teatro delle Muse, il Festival Internazionale Inteatro.


La campagna abbonamenti prende il via il 15 settembre.*

comments powered by Disqus