Macerata Opera Festival 2022 Quarta settimana della 58esima edizione

W4cogika

Ritorna dopo anni la musica di Rossini con Il barbiere di Siviglia (dal 12 agosto) con un nuovo spettacolo di Daniele Menghini diretto da Alessandro Bonato dedicato al regista Graham Vick

Ultima replica per il dittico cinema e opera, The Circus e Pagliacci (11 agosto)

Il 13 agosto concerto di Toquinho per i cinquant’anni di carriera

Sconto sui biglietti per coloro che visitano i musei del circuito Macerata Culture


Debutta venerdi 12 agosto – già con una serata sold out — la terza e ultima produzione operistica della 58esima edizione del Macerata Opera Festival: Il barbiere di Siviglia, capolavoro buffo del più celebre e celebrato compositore marchigiano, Gioachino Rossini (repliche domenica 14, venerdì 19 e domenica 21 agosto).
L’opera torna in scena allo Sferisterio dopo quasi venti anni di assenza con la regia di Daniele Menghini, le scene di Davide Signorini, i costumi di Nika Campisi, le luci di Simone De Angelis, i video di Stefano Teodori; si tratta del progetto vincitore del concorso internazionale riservato ad artisti under35, realizzato nel 2020 dal Macerata Opera Festival in collaborazione con Opera Europa e il Rossini Opera Festival; a presiedere la giuria c’era il regista inglese Graham Vick scomparso un anno fa, al quale questa nuova produzione del MOF è dedicata.
Sul podio salirà uno dei giovani talenti più seguiti del momento, Alessandro Bonato, direttore principale della FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana. Il cast di questo nuovo Barbiere di Siviglia – ambientato nel set di un format per il grande pubblico televisivo, fabbrica della finzione contemporanea chiudendo così il cerchio sul rapporto musica e video sotteso alla programmazione 2022 – è composto da Ruzil Gatin (Il conte d’Almaviva), Roberto de Candia (Bartolo), Serena Malfi (Rosina), Alessandro Luongo (Figaro), Andrea Concetti (Basilio), Fiammetta Tofoni (Berta), William Corrò (Fiorello).

Giovedì 11 agosto ultima replica di Pagliacci di Ruggero Leoncavallo con la regia di Alessandro Talevi, che firma anche le scene con Madeleine Boyd, i costumi di Anna Bonomelli e le luci di Marco Giusti.
L’opera è preceduta dalla proiezione, sul muro dello Sferisterio, di uno dei capolavori di Charlie Chaplin, il film The Circus nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna e con la prima esecuzione dal vivo dopo il debutto del 1928 della colonna sonora originale ripristinata da Timothy Brock, specialista internazionale di queste operazioni di recupero di musica e film, che poi nei Pagliacci dirige, tra gli altri, i cantanti Rebeka Lokar (Nedda), Fabio Sartori (Canio), Fabián Veloz (Tonio), David Astronga (Peppe), Tommaso Barea (Silvio). Questo dittico che lo scorso weekend ha incantato il pubblico e la critica, nasce per proporre un dialogo tra le due arti: l’opera che all’inizio del Novecento era all’apogeo della sua fortuna e il cinema che negli stessi anni si stava imponendo come principale forma di spettacolo del nuovo secolo. Inoltre il regista Alessandro Talevi ha ripensato il suo spettacolo del 2015 inglobando nella narrazione la proiezione del film, anche perché la colonna sonora restaurata contiene citazioni dall’opera di Leoncavallo.

Il programma della settimana si completa con una serata dedicata alla musica brasiliana, protagonista una delle sue storiche star: il cantante e chitarrista Toquinho (13 agosto) che si esibirà insieme alla cantante Camilla Faustino e alla sua band (Itaiguara Mariano Brandão alla chitarra e Mauricio Zottarelli alla batteria), presentando una retrospettiva di oltre cinquant’anni di successi.

Per questo weekend centrale di agosto, considerato anche il grande numero di turisti che in questi giorni affolla le strade di Macerata, l’Associazione Arena Sferisterio, in collaborazione con il Comune di Macerata Assessorato alla Cultura e Sistema Museo, propone una speciale iniziativa che mette insieme musica e arte in un’ottica di crescente collaborazione per la promozione della Città e delle sue bellezze. Presentandosi alla biglietteria del festival (piazza Mazzini) con un biglietto di accesso ai Musei del Circuito Macerata Culture (Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi, Arena Sferisterio, Torre Civica) si ottiene uno sconto sugli spettacoli in cartellone pari al valore del biglietto stesso.


INFO e BIGLIETTERIA

La vendita dei biglietti è attiva online sul sito sferisterio.it e presso la biglietteria a
Macerata in Piazza Mazzini 10, (martedì-sabato ore 10:30-18:30)
Tel.: 0733 230735
E-mail: boxoffice@sferisterio.it

comments powered by Disqus